L’Intelligenza Artificiale (IA) al servizio dell’illuminazione

L’industria dell’illuminazione impiega abitualmente nuove tecniche di progettazione e controllo dell’illuminazione. Cambiamenti significativi di trasformazione all’interno del settore includono l’evoluzione della lampadina e l’introduzione di componenti per l’illuminazione interconnessi che implementano protocolli come DALI. Recentemente, l’Intelligenza Artificiale è emersa come forza evolutiva in quasi tutti i settori industriali, dimostrando la sua capacità di cambiare radicalmente i processi esistenti.
Nel contesto dell’industria dell’illuminazione, il campo di applicazione dell’IA è molto ampio e ha un impatto sulle varie fasi del ciclo di vita dell’illuminazione, come la progettazione, l’installazione, la messa in servizio e la configurazione. Ad esempio, una rete di componenti di illuminazione ad autoapprendimento può comunicare e installarsi senza richiedere un intervento umano simile ai sistemi di autoavviamento utilizzati nell’industria informatica. Questa rete ridurrà il tempo necessario per la messa in servizio di nuovi impianti di illuminazione. Osservando e misurando l’ambiente interno, un sistema di illuminazione basato sull’intelligenza artificiale può ottimizzare e regolare i parametri di luce in base all’esperienza e al benessere dell’utente.
L’utilità di un tale sistema non è limitata agli utenti finali o agli inquilini, ma si estende anche ad altri soggetti interessati, come i proprietari di edifici e i gestori di impianti. Una rete di componenti per l’illuminazione basata su dati genera continuamente dati che vengono raccolti e memorizzati su un server centralizzato. Gli algoritmi dell’IA possono essere progettati per funzionare sul componente sorgente, come un sensore, per decisioni decentrate e in tempo reale, o su un server per prendere decisioni centralizzate. Inoltre, i dati raccolti possono essere utilizzati per altri sistemi di gestione dell’edificio (BMS) come il riscaldamento, la ventilazione e il condizionamento dell’aria (HVAC) o la gestione degli accessi.
Tuttavia, la tecnologia non è priva di precauzioni. Le telecamere con IA sono in grado di rilevare con precisione l’occupazione e i movimenti in una stanza o in uno spazio, ma l’alimentazione visiva richiederebbe un rigoroso rispetto delle leggi sulla privacy. Un’altra sfida significativa è la limitata comprensione umana dell’IA, che ne impedisce anche la velocità di adozione. In sintesi, prestando attenzione alla privacy, ci sono molte opportunità per applicare l’IA all’interno dell’industria dell’illuminazione con un impatto significativo sul miglioramento dell’esperienza utente, sul comfort, sulla produttività e, in ultima analisi, sulla redditività.

ActiveAhead

È possibile ottenere rilevanti risparmi energetici utilizzando un semplice sistema esperto. L’illuminazione ActiveAhead utilizza i sensori per fornire illuminazione intelligente e raccogliere i dati per ottimizzare le condizioni di illuminazione.
Fornisce comfort e efficienza energetica con una soluzione semplice, che si adatta al cambio d’uso degli spazi.
È possibile ottenere un risparmio di energia dal 20% all’80% in uffici commerciali, corridoi, scale, garage e progetti di ristrutturazione.
Soluzione ActiveAhead